AGI, 23 novembre 2020

Unesco: rete nuraghi, studio ateneo Cagliari su specificità

Cagliari – Il protocollo con il Dicaar, siglato oggi, è una convenzione quadro ampia, all’interno del quale si potranno inserire progetti specifici. “Condividiamo in toto le finalità di questa iniziativa, così importante per la nostra isola – ha affermato il direttore del Dipartimento Giorgio Massacci – Aderiamo con entusiasmo, riteniamo di poter contribuire significativamente con le competenze del Dicaar nel campo della storia dell’architettura, del restauro, delle strutture in muratura, delle infrastrutture”. La collaborazione si realizzerà attraverso lo studio delle specificità architettoniche, di insediamento e infrastrutturali del patrimonio culturale nuragico della Sardegna. Il protocollo, che segue quello sottoscritto con il Centro di ricerca regionale Crs4, rafforza quindi lo studio interdisciplinare sul patrimonio nuragico. “Con questo protocollo d’intesa – ha spiegato il presidente dell’associazione – due entità diverse, due insiemi di saperi trovano spazio e modo per una collaborazione che guarda al futuro, proiettata sui mesi a venire. Inizia un lavoro che esalta la candidatura della Sardegna per arrivare all’obiettivo che tutti insieme ci siamo prefissati: portare la nostra isola in vetta alle mete più importanti al mondo da conoscere, apprezzare e visitare attraverso il riconoscimento da parte dell’Unesco delle peculiarità storiche e culturali della nostra terra, così ben rappresentate ancora oggi dalla magnificenza dei nuraghi”. (AGI)

Menu