Il nuraghe Majori

“Il monumento è ubicato su una cupola granitica emergente su un pianoro declive, in località Conca Marina in Comune di Tempio Pausania. Si raggiunge percorrendo a piedi una strada sterrata che si diparte al km 1,8 lungo la statale Tempio-Palau. Lo stradello, fiancheggiato da un fitto bosco di sughere e lecci, restituisce alla vista il nuraghe nel punto più elevato dell’intorno, inciso dalle linee ondulate del rilievo collinare. La posizione strategica dell’edificio e il controllo visuale del territorio e delle sue risorse è evidente quando si raggiunge la parte più alta del nuraghe, che residua oggi per circa 5 metri di altezza. L’orizzonte appare limitato a Nord-Ovest dai rilievi dei monti di Aggius e a Sud-Est dal massiccio del Limbara. Le alture circostanti il sito ospitano nuraghi e strutture di avvistamento e fortificazione, confermando la densità e complessità dell’insediamento nella regione montana della Gallura durante l’Età del Bronzo”…”Le indagini di scavo, effettuate nel 1986 e nel 1997-98, hanno consentito di ricostruire le fasi di vita del nuraghe, attorno al quale si estendeva un vasto villaggio le cui tracce sono intuibili nell’intricata copertura boscosa dell’area circostante. La fondazione della struttura riporta al XIV secolo a.C. mentre con l’avvento della prima Età del Ferro (IX secolo a.C.) sembra essersi compiuta la sua vita…” (Angela Antona: “I tesori dell’archeologia”)

Le foto del nuraghe Majori di Tempio Pausania sono  di Romano Stangherlin.

Menu