18a: Insediamento nuragico di Monti ‘e Nuxi – Esterzili

18a: Non lontano dal tempio a megaron “Sa Domu ‘e Orgia”, ad Esterzili, sulla giogaia e sulle pendici del Monte Santa Vittoria, sono presenti le rovine di un notevole villaggio nuragico di capanne a pianta circolare, comprese entro uno spazio in parte racchiuso da mura ciclopiche, oltre ad un nuraghe, un recinto megalitico e un pozzo sacro che attinge alla fonte di Monti ‘e Nuxi, famosa per le sue acque freschissime.
Una scala di quattro gradini conduce al pozzo, coperto da una struttura a tholos. Sopra la scala, una serie di cinque architravi ne riproduce il motivo rovesciato (la classica scala rovescia dei pozzi sacri). Un secondo ambiente è composto da una capanna di pianta circolare della quale si conserva l’elevato fino all’architrave dell’ingresso. Al suo interno, un sedile corre per tutta la circonferenza interrotto da due lastre litiche, forse residui di una vasca rituale, posizionate ortogonalmente rispetto al perimetro interno. Di notevole interesse è la pavimentazione di tutto il complesso (molto ben conservata all’interno della capanna), realizzata con lastre in pietra calcarea perfettamente combacianti tra loro.
L’intero complesso è delimitato da una serie di bassi muretti decorati con motivi a “lisca di pesce”.
Le foto del complesso nuragico di Monti ‘e Nuxi, ad Esterzili, sono di Giovanni Sotgiu e Lucia Corda.

Condividi su
Menu